Crea sito

---- Foto dei particolari dell' Alfetta Turbo Diesel ----

Ecco alcune foto dei particolari dell' Alfetta turbo Diesel, esaminando le quali appare chiara la sostanziale similitudine stilistica che legava tale versione con gli altri modelli alimentati a benzina prodotti dalla casa madre..

Le differenze esteriori che contraddistinguevano la versione alimentate a gasolio della popolare berlina prodotta dalla casa del biscione dalle versioni alimentate a benzina erano davvero minime, tanto che esse apparivano totalmente indistinguibili tra loro ad un primo esame, e tale discorso si può estendere anche agli interni.

Ovviamente invece tale versione differiva da quelle alimentate a benzina in particolare nella strumentazione, che era caratterizzata dall' adozione di un contagiri e di un contakilometri aventi un differente fondo scala, più idoneo alle caratteristiche tecniche e alle prestazioni erogate dal suo motore VM Turbo diesel.

Anche tale versione della popolare autovettura, che si dimostrò nel complesso affidabile, in grado di erogare discrete prestazioni velocistiche, e parca nei consumi raccolse un buon responso di natura commerciale presso i suoi acquirenti.

Normalmente l' utenza-tipo di tale variante del popolare modello era rappresentata principalmente dalla categoria dei professionisti come per esempio gli agenti di commercio, che solitamente erano anche grandi divoratori di Kilometri.

Le già notevoli, a livello assoluto, prestazioni di tale particolare variante raggiunsero poi il top con l' immissione sul mercato automobilistico dell' epoca della versione equipaggiata con il propulsore avente una cilindrata di circa 2400 cc, cubatura quest' ultima senza dubbio più consona ad un propulsore alimentato a gasolio.

La potenza che tale propulsore era in grado di erogare inoltre era superiore del 20% rispetto a quella erogata dalla versione due litri, e ciò si rifletteva in modo positivo sia sull' elasticità di marcia, sia sulla bontà complessiva delle prestazioni.

Con l' evolversi della produzione lo standard di finitura di tale versione inoltre divenne migliore di quello prerogativa dei modelli che l' avevano preceduta, e si avvicinava a quello della iper-rifinita e iper-accessoriata consorella Quadrifoglio Oro.

 ESCAPE='HTML'

Slide-Show

Cliccate sulle immagini, esse diverranno visibili nella loro dimensione originale...

 Alfetta   2000   Turbodiesel,  anno 

1982,  viste della plancia comandi

 Alfetta   2000   Turbodiesel,   anno   1982,

vista delle prese di aereazione abitacolo

Alfetta  2000 Turbodiesel, anno

1982,  vista del  lunotto termico

Alfetta 2000 Turbodiesel, anno

1982,   dettaglio  della   testata

  Alfetta    Turbodiesel    2000,   anno  1982,  

vista della selleria anteriore e posteriore

 Alfetta 2000 Turbodiesel, anno

 1982,  dettaglio   della   selleria

Alfetta 2000 Turbodiesel, anno

1980,  dettaglio della  fanaleria

Alfetta 2000 Turbodiesel, anno 1980,

dettaglio  della  fanaleria posteriore

Alfetta 2000 Turbodiesel, anno

1980, vista della ruota post. Sx

 Alfetta 2000 Turbodiesel, anno 1980,

dettaglio  della   maniglia  apri-porta

  Alfetta 2000 Turbodiesel, anno 1980, vista

  della   griglia  di   ventilazione  posteriore

Alfetta  2400  Turbodiesel,  anno 1983,

vista del pannello porta posteriore Sx

 Alfetta 2400 Turbodiesel, anno 1983, 

vista   delle  targhette  identificative

Alfetta 2400 Turbodiesel, anno

1980,  dettaglio   della  selleria

Alfetta 2400 Turbodiesel, anno

1983,   dettaglio   della   testata